martedì 15 settembre 2009

I FONDI MONETARI TRA UN ANNO RENDERANNO 0%

Gentili lettori vi metto al corrente che molti fondi comuni d’investimento monetari potrebbero avere delle performance da qui a un anno prossime allo 0%, presupponendo condizioni macroeconomiche stabili.
Il motivo di questo possibile rendimento nullo é da addebitare alle commissioni di gestione e altri balzelli che l'investitore deve pagare.
Questi fondi investono in titoli di buona qualità e a breve scadenza, ad oggi i rendimenti di detti titoli sono intorno allo 0,50% (come per esempio i BOT).
Se il fondo avesse un TER dello 0,50% il rendimento dell’investimento sarebbe intorno allo 0% e per i fondi più inefficienti e costosi la performance sarebbe negativa.
Ovviamente, anche in caso di performance negativa la SGR guadagna a prescindere dal risultato ottenuto.

6 commenti:

  1. Sono d'accordo con la sua opinione, e per questo sono convinto che per un risparmiatore "normale" le cose non si stiano mettendo bene.
    Mettiamo ad esempio chi ha una polizza vita o un fondo assicurativo/previdenziale, in cui si possono scegliere tra poche linee di investimento obbligate.
    Le linee monetarie renderanno nulla da qui ai prossimi 12 mesi. Investire nel settore delle obbligazioni a medio/lungo termine, con questi tassi è un suicidio, e l'azionario in questo momento sta entrando evidentemente in bolla.
    Certo, si tratta di investimenti a lunga scadenza, che devono essere visti in forma non troppo speculativa...
    Insomma, credo che in questo momento il modo migliore di muoversi è un bel rompicapo, non avendo a disposizione molte opzioni da scegliere, se non quella di ritirare tutto.
    Quale è la sua opinione al riguardo?

    RispondiElimina
  2. Sig. Aldo lei ha ragione, si prevedono tempi "balordi" per quei risparmiatori che hanno una propensione al rischio bassa, in questo caso
    Il mio consiglio è quello di aprirsi un conto di deposito.
    Comunque ricordo che bisogna guardare l'inflazione, negli anni settanta i rendimenti erano altissimi, ma l'inflazione lo era ancora di più.
    Al momento il tasso d'interesse privo di rischio ha un rendimento di poco superiore all'inflazione.

    RispondiElimina
  3. Viste le prospettive volevo chiedere una cosa
    convine rimborsare parzialmente un mutuo al 7% o abbassando gli interessi da pagare alla banca(rata)o conviene investire la medesima somma in obligazioni variabili vista la previsione di aumento dell'ilnflazione che potrebbe superere il tasso del mutuo.
    Vi seguo da poco ma ho imparato molto dai vostri articoli estremamente attenti, competenti e di aiuto ai profani come me (conoscenza economica scolastica) per capire cosa le banche non ti spiegano o non vogliono dire ;-)

    Grazie spero vorrà rispondermi anche se la domanda è poco attinente al blog.

    Brugo519

    RispondiElimina
  4. Le conviene rimborsare il mutuo.

    RispondiElimina
  5. Grazie per la risposta ero già intenzionato a fare un rimborso parziale ma avevo qualche dubbio visto che mi era stato consigliato dalla mia banca!!!!!! (non si sa mai ...)
    Se non è troppo disturbo potrei sapere le motivazioni che secondo Lei portano alla convenienza del rimborso.

    Brugo519

    RispondiElimina
  6. Non vi è certezza di una notevole inflazione in futuro.

    RispondiElimina